Le scuole ferraresi riscoprono I Luoghi della Memoria e l’identità degli italiani in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia

logo 150 Unità ItaliaMartedì 31 maggio 2011, alle ore 10,30, all’auditorium Santa Monica, presso l’Istituto "Vittorio Bachelet", si terrà la premiazione delle scuole  che hanno partecipato al progetto  che intende ricordare il  150° anniversario dell’Unita’ d’Italia attraverso la partecipazione ai concorsi:

- Uno spot  sull’identità nazionale

- Documenti, Fatti, Personaggi Nazionali e  della Provincia di Ferrara

Per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia la Fondazione Cassa di Risparmio di Ferrara e la Fondazione Cassa di Risparmio di Cento hanno sostenuto il progetto, coordinato dalla Prefettura di Ferrara, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale e l’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara, che ha visto la realizzazione di due concorsi per le scuole di ogni ordine e grado della provincia di Ferrara.

Sono iniziative che rientrano tra i temi che l’ACRI, l’Associazione che riunisce a livello nazionale le Fondazioni e le Casse di Risparmio italiane, ha suggerito di trattare in occasione della “XI Giornata della Fondazione”, prevista all’inizio di giugno.

Il primo concorso che ha previsto la realizzazione di un video/spot sull’Identità Nazionale, si è rivolto in particolare alle scuole superiori. Le classi sono state invitate a svolgere un lavoro di ricerca di gruppo ad esito del quale sono scaturiti dei video/spot realizzati anche con videofonini e fotocamere, che hanno illustrato, con immagini, musica e un parlato di massimo 10 parole, il significato “dell’identità nazionale” per gli studenti.

Il secondo concorso “150° dell’Unità d’Italia: documenti, fatti, personaggi nazionali e della Provincia di Ferrara” ha visto il coinvolgimento delle scuole di ogni ordine e grado, compresi i  Centri di Formazione Professionale. I lavori richiesti agli studenti sono stati presentati sotto varie forme: dal saggio scritto, alla fotografia, all’immagine in movimento. Alcune delle opere   fotografiche, grafiche e pittoriche ritenute dalla commissione giudicatrice di particolare rilievo saranno pubblicate sul calendario 2012, che ricorderà le date degli eventi  più significativi della storia del Risorgimento ferrarese.